Liposuzione

Il Dott. Pellegrini esegue spesso il body countoring  e cioè una tecnica che consiste  non solo  nell’asportazione del grasso in eccesso  ma  anche nel rimodellamento  del corpo.

La liposuzione può essere eseguita:
– con tecnica tradizionale, utilizzando cannule di vario spessore previa infiltrazione della zona da trattare con una soluzione detta di “Klein”;
-con tecnica vibro-assistita, utilizzando cannule collegate ad un manipolo che permette un movimento accessorio a quello determinato dalla mano del chirurgo;
con tecnica ad ultrasuoni, laser assistita , che utilizza cannule alle cui estremità vi è una fonte di emissione di ultrasuoni che favorisce la rottura degli adipociti e quindi la successiva aspirazione.

Queste due ultime tecniche, in realtà, non danno un miglioramento qualitativo al paziente, ma permettono al chirurgo di operare con minore “sforzo”. Non sono, però, schive da pericoli aggiuntivi (p.e. ustioni superficiali, se la cannula ad ultrasuoni viene indirizzata verso la cute, ecc.), pertanto vanno utilizzate con cautela.

Le megaliposuzioni per il trattamento di grandi obesità, sono interventi che il dott. Pellegrini ritiene troppo rischiosi, e poco risolutivi  poiché non risolvono il problema alla base, cioè, l’errato rapporto del paziente con il cibo.

Il paziente ideale, per questo tipo d’intervento,  è quello che presenta “accumuli” di grasso localizzati solo in alcuni distretti corporei che non riesce ad eliminare neanche con diete  o con trattamenti di altro tipo, questi sono i pazienti che ottengono i risultati migliori .

 “Luoghi Comuni”

  • La liposuzione è pericolosa: Falso. Tutti gli interventi hanno un certo rischio operatorio, la lipo non è più rischiosa di altri interventi, solo se si eccede con la quantità di grasso aspirato, o se si opera in strutture non adeguate con professionisti poco esperti, i rischi e le possibilità di incidenti in questo caso, aumentano.
  • La liposuzione sconfigge la cellulite: Falso. La lipo elimina gli accumuli localizzati di grasso, non la cellulite detta a  “buccia d’arancia”.
  • La liposuzione fa dimagrireVero/Falso. Vero, perché effettivamente induce ad una perdita di peso, falso, perché non è un metodo per dimagrire. Infatti nei pazienti obesi o in forte  sovrappeso si consiglia prima, una dieta dimagrante e poi, là dove vi sono accumuli localizzati che difficilmente vanno via, si interviene chirurgicamente con la liposuzione.
  • La liposuzione fa “appendere” la pelle: Falso. Oggi grazie a  tecniche nuove come la liposuzione superficiale, si riesce a far “retrarre” notevolmente la cute anche in pazienti con un elevato rilassamento cutaneo .
  • Il grasso aspirato si riforma: Falso. Là dove si aspira il grasso vi sarà sempre un numero minore di adipociti (cellule di grasso) che potranno aumentare di volume, ma mai di numero.
  • La liposuzione a volte non risolve i problemi in un solo intervento: Vero. Spesso è necessario più di un intervento, ma ciò dipende anche dalle aspettative del paziente, poichè più egli desidera  diminuire i volumi, più si può intervenire.

Complicazioni:

Tutti gli interventi chirurgici sono a rischio di complicanze, anche la liposuzione  non è immune da tali rischi, ovviamente se gli interventi vengono eseguiti secondo “scienza e coscienza” e in strutture serie, i rischi, che sono sempre presenti, si riducono a percentuali minime.

  • Le più frequenti complicanze locali, della liposuzione sono gli avvallamenti e le asimmetrie.

Gli avvallamenti si possono evitare o ridurre se il chirurgo utilizza  cannule sottili, che allungano un po’ di più i tempi  operatori, ma assicurano risultati migliori.

Le asimmetrie comunque si possono evitare eseguendo un attento disegno pre-operatorio o utilizzando anche tecniche di lipofilling, che  riempiono le zone  dove è presente un avvalllamento.

Il Dr. Carlo Pellegrini esegue interventi di Liposuzione a Cosenza, Napoli e Reggio Calabria

Tecnica chirurgica:

L’intervento consiste in:

  • una infiltrazione della zona da trattare, con una soluzione detta di Klein, per facilitare in modo esangue ed indolore, l’aspirazione del grasso;
  • microincisioni per permettere l’introduzione delle cannule;
  • l’utilizzo di cannule di vario spessore (ma sempre relativamente sottili);
  • l’utilizzo di cannule anche nei piani superficiali per permettere così una retrazione cutanea spesso indispensabile;
  • una compressione delle zone trattate mediante guaine specifiche.

L’intervento si esegue spesso in anestesia locale, ma in alcuni casi si preferisce la peridurale o la generale.

RICHIEDI UN CONSULTO per la liposuzione